Una gara per la mamma

La famiglia Dinò è una simpatica famiglia di apatosauri composta da: mamma e papà, i tre fratellini Din, Dina e Codalunga e il nonno Shhhhhh, campione giurassico di disegno, chiamato così perché non sopporta i rumori. “Avete pensato ad un …

La rana timida

La rana Giuliana vive felice nel laghetto del giardino e, come tutte le rane, ama cantare alla luna, tutte le notti; perciò si unisce al coro del laghetto ed intona delle dolci melodie guardando il cielo. Un giorno però accade …

Il pesciolino Polo

Il pesciolino Polo vive in una elegante boccia di vetro a casa di Violante, una bambina dolce e gentile. Violante accudisce e coccola il pesciolino con cura e amore, e Polo la segue nuotando  per ringraziarla. A Violante spiace molto …

La coccinella a triangolini

La coccinella a triangolini è un animale molto raro, voi l’avete mai visto? No? Allora ascoltate questa storia! “La coccinella a triangolini” insegna che… la diversità è un bene prezioso e va rispettata” C’era una volta una coccinella a triangolini. Avete …

La storia di primavera

La farfalla Lalla e la coccinella Nella, si sono date appuntamento sul grande prato vicino al bosco. “Hai visto?” chiede la coccinella Nella all’amica . “Ormai è primavera! Ma nel prato non ci sono ancora i fiori”. “È vero! Andiamo …

La parabola del seminatore

Ecco i disegni della parabola del seminatore.

Disegni per i 4enni:

 

1 – Attività: colora
2 – Attività: colora e ripassa
3- Attività digitopittura: con il dito stampiamo le pietre che soffocano il seme
4 – Attività: colora e ripassa
5 – Attività: colora e ripassa
6 – Attività: colora e ripassa
7 – Attività: colora e ripassa
8 – Attività: colora i semi e ripassa le parole

 

Disegni per i 5enni:

1 – Attività: disegna la tua mano ed i semi. Colora
2 – Attività: colora e ripassa
3- Attività digitopittura: con il dito stampiamo le pietre che soffocano il seme
4 – Attività: colora e ripassa
5 – Attività: colora e ripassa
6 – Attività: colora e ripassa
7 – Attività: colora e ripassa
8 – Attività: colora i semi e ripassa le parole

 

Fai CLICK QUI per vedere il video

Attività per i 4 e 5enni

Gallo Cristallo

C’era una volta un gallo che andava girando per il mondo.
Trovò una lettera per strada, la raccolse col becco, la lesse; diceva: “Gallo cristallo,
gallina cristallina,
oca contessa,
anatra badessa,
uccellino cardellino
vanno alla festa di Pollicino.”

Il gallo si mette in cammino per andarci alla festa di Pollicino e dopo pochi passi incontra la gallina.

“Dove vai, compare gallo?
“Vado alla festa di Pollicino”
“Ci vengo anch’io!”
“Se ci sei nella lettera” E ci guarda; legge:
“Gallo cristallo. Gallina cristallina…. Ci sei, allora andiamo”
E si mettono in viaggio tutti e due. Dopo un altro po incontrano l’oca.

“Oh, comare gallina e compare gallo, dove andate?”
“Andiamo alla festa di Pollicino”
“ci vengo anch’io?””E si, se ci sei”. E il gallo riapre la lettera e legge: “Gallo cristallo, gallina cristalliana, oca contessa…. Ci sei andiamo!” Cammina cammina tutti e tre, ed incontrano l’anatra.

“Dove andate , comare oca, comare gallina e compare gallo?”
“Andiamo alla festa di Pollicino”
“ci vengo anch’io?””E si, se ci sei”. Legge:
“Gallo cristallo, gallina cristalliana, oca contessa, anatra badessa… Ci sei : e bè, vieni anche tu!”

Dopo un altro po’ incontrano l’uccellino cardellino.

“Dove andate comare anatra,comare oca, comare gallina e compare gallo?” “Andiamo alla festa di Pollicino”
“ci vengo anch’io?””E si, se ci sei”. Riapre la lettera:
“Gallo cristallo, gallina cristalliana, oca contessa, anatra badessa uccellino cardellino…

Ci sei anche tu”. E si misero in cammino tutti e cinque. Ecco che incontrarono il lupo.

Anche il lupo chiese dove andavano.
“Andiamo alla festa di Pollicino!” Rispose il gallo “Ci vengo anch’io?”

“Si, se ci sei” E il gallo rilesse la lettera:
“Gallo cristallo, gallina cristallina, oca contessa, anatra badessa, uccellino cardellino… ”
Ma il lupo non c’era.
“Ma io ci voglio venire” Disse il lupo.
E quelli per paura, risposero “…E andiamo”
Fatti un altro po’ di passi . Il lupo disse tutt’a un tratto:
“Ho fame”
Il gallo gli rispose “Io da darti non ho niente…”
“Allora mi mangio te” E il lupo spalanco’ la bocca e se lo inghiottì sano sano. Dopo un altro po’ di strada , ripetè, “Ho fame”
La gallina gli rispose come aveva risposto il gallo, e il lupo s’ingollò anche lei. E così fece con l’oca e così con l’anatra.

Rimassero soli il lupo e l’uccellino. Il lupo disse :
“Uccellino, ho fame!”
“E che vuoi che ti dia?”
“Allora mangio te!” Spalancò la bocca… e l’uccellino gli si posò sulla testa.
Il lupo si sforzava d’acchiapparlo, ma l’uccellino svolazzava di qua, svolazzava di là, saltava su una frasca, su un ramo, poi tornava sulla testa del lupo sulla coda e lo faceva ammattire.

Quando il lupo si fu stancato perbene, vide lontano, venirsene una donna con una cesta sulla testa, che portava da mangiare ai mietitori. L’uccellino chiamò il lupo:
“Se mi salvi la vita io ti faccio fare una mangiata di tagliolini e carne, che quella donna porta ai mietitori. Perchè lei, quando mi vedrà, mi vorrà acchiappare, io volerò via e salterò da una frasca all’altra. Lei poserà la cesta per terra, e tu potrai mangiarti tutto.”

Difatti venne la donna, vide l’uccellino così bello, e subito stese la mano per pigliarlo, ma quello s’alzò un tantino. La donna posò la cesta e gli corse dietro. Allora il lupo andò alla cesta e mangiò tagliolini e carne.

“Aiuto! Aiuto!” Grida la donna.
Arrivano tutti i mietitori, chi con la falce, chi col bastone, saltano sul lupo e lo tramortiscono.
Dalla pancia saltano fuori sani e salvi in gallo cristallo, la gallina cristallina, l’oca contessa, l’anatra badessa e insieme all’uccellino cardellino riprendono il cammino verso la festa di Pollicino.

Gallo cristallo,
gallina cristallina,
oca contessa,
anatra badessa,
uccellino cardellino vanno alla festa di Pollicino.

Attività per i 3enni

Gallo Cristallo

C’era una volta un gallo che andava girando per il mondo.
Trovo’ una lettera per strada, la raccolse col becco, la lesse; diceva: “Gallo cristallo,
gallina cristallina,
oca contessa,
anatra badessa,
uccellino cardellino
vanno alla festa di Pollicino.”

Il gallo si mette in cammino per andarci alla festa di Pollicino e dopo pochi passi incontra la gallina.

“Dove vai, compare gallo?
“Vado alla festa di Pollicino”
“Ci vengo anch’io!”
“Se ci sei nella lettera” E ci guarda; legge:
“Gallo cristallo. Gallina cristallina…. Ci sei, allora andiamo”
E si mettono in viaggio tutti e due. Dopo un altro po incontrano l’oca.

“Oh, comare gallina e compare gallo, dove andate?”
“Andiamo alla festa di Pollicino”
“ci vengo anch’io?””E si, se ci sei”. E il gallo riapre la lettera e legge: “Gallo cristallo, gallina cristalliana, oca contessa…. Ci sei andiamo!” Cammina cammina tutti e tre, ed incontrano l’anatra.

“Dove andate , comare oca, comare gallina e compare gallo?”
“Andiamo alla festa di Pollicino”
“ci vengo anch’io?””E si, se ci sei”. Legge:
“Gallo cristallo, gallina cristalliana, oca contessa, anatra badessa… Ci sei : e bè, vieni anche tu!”

Dopo un altro po’ incontrano l’uccellino cardellino.

“Dove andate comare anatra,comare oca, comare gallina e compare gallo?” “Andiamo alla festa di Pollicino”
“ci vengo anch’io?””E si, se ci sei”. Riapre la lettera:
“Gallo cristallo, gallina cristalliana, oca contessa, anatra badessa uccellino cardellino…

Ci sei anche tu”. E si misero in cammino tutti e cinque. Ecco che incontrarono il lupo.

Anche il lupo chiese dove andavano.
“Andiamo alla festa di Pollicino!” Rispose il gallo “Ci vengo anch’io?”

“Si, se ci sei” E il gallo rilesse la lettera:
“Gallo cristallo, gallina cristallina, oca contessa, anatra badessa, uccellino cardellino… ”
Ma il lupo non c’era.
“Ma io ci voglio venire” Disse il lupo.
E quelli per paura, risposero “…E andiamo”
Fatti un altro po’ di passi . Il lupo disse tutt’a un tratto:
“Ho fame”
Il gallo gli rispose “Io da darti non ho niente…”
“Allora mi mangio te” E il lupo spalanco’ la bocca e se lo inghiottì sano sano. Dopo un altro po’ di strada , ripetè, “Ho fame”
La gallina gli rispose come aveva risposto il gallo, e il lupo s’ingollò anche lei. E così fece con l’oca e così con l’anatra.

Rimassero soli il lupo e l’uccellino. Il lupo disse :
“Uccellino, ho fame!”
“E che vuoi che ti dia?”
“Allora mangio te!” Spalancò la bocca… e l’uccellino gli si posò sulla testa.
Il lupo si sforzava d’acchiapparlo, ma l’uccellino svolazzava di qua, svolazzava di là, saltava su una frasca, su un ramo, poi tornava sulla testa del lupo sulla coda e lo faceva ammattire.

Quando il lupo si fu stancato perbene, vide lontano, venirsene una donna con una cesta sulla testa, che portava da mangiare ai mietitori. L’uccellino chiamò il lupo:
“Se mi salvi la vita io ti faccio fare una mangiata di tagliolini e carne, che quella donna porta ai mietitori. Perchè lei, quando mi vedrà, mi vorrà acchiappare, io volerò via e salterò da una frasca all’altra. Lei poserà la cesta per terra, e tu potrai mangiarti tutto.”

Difatti venne la donna, vide l’uccellino così bello, e subito stese la mano per pigliarlo, ma quello s’alzò un tantino. La donna posò la cesta e gli corse dietro. Allora il lupo andò alla cesta e mangiò tagliolini e carne.

“Aiuto! Aiuto!” Grida la donna.
Arrivano tutti i mietitori, chi con la falce, chi col bastone, saltano sul lupo e lo tramortiscono.
Dalla pancia saltano fuori sani e salvi in gallo cristallo, la gallina cristallina, l’oca contessa, l’anatra badessa e insieme all’uccellino cardellino riprendono il cammino verso la festa di Pollicino.

Gallo cristallo,
gallina cristallina,
oca contessa,
anatra badessa,
uccellino cardellino vanno alla festa di Pollicino.