I colori dell’amicizia: attività per i 3enni

Tanto tempo fa i colori cominciarono a bisticciare fra di loro.
Tutti dicevano di essere il migliore in assoluto, il piu' importante, il più bello, il più utile...

Il giallo disse: "Io porto il sorriso, gioia e caldo nel mondo.
Senza di me non ci sarebbe allegria."

Il rosso urlò:"Io sono il re, sono il colore del coraggio, dell'amore, della rosa e del papavero. Senza di me la terra sarebbe vuota"

Il blu lo interruppe: “Tu pensi solo alla terra, ma io do il colore al cielo e al mare, all'acqua che scende dalle nuvole per finire nel mare, senza di me voi sareste niente."

Il verde disse: "Io sono sicuramente il più importante... Sono stato scelto dall'erba, dagli alberi, dalle piante. Senza di me, gli animali non potrebbero vivere. Se vi guardate intorno potete vedere quanto del mio colore c'è".

L'arancione si fece largo: “Io sono il colore della salute, io porto con me le più importanti vitamine. Pensate alle carote, zucche, arance. Sono presente all'alba e al tramonto, e la mia bellezza è al di sopra di voi".

Il viola si alzò: “Io sono il colore più forte e più potente. Il colore delle viole profumate, delle melanzane e delle prugne mature"

Infine l'azzurro disse: “Io sono il colore più saggio, quello della tranquillità, come un lago d'estate o come un pesce che nuota nel mare"

In mezzo alla confusione la pioggia cominciò a parlare: "Voi colori siete sciocchi a litigare... Siete tutti importanti! Tenetevi per mano e venite con me"

La pioggia continuò: "D'ora in poi, quando pioverà ognuno di voi si distenderà e formerà un grande arco di colore nel cielo per ricordare che siete tutti amici e vivete in pace."

Ed è così che da quel giorno nacque l'arcobaleno segno di pace, d'amore e di amicizia e quando lo vediamo nel cielo ricordiamoci di volerci bene.

 

Ecco i disegni! Fai click sull'immagine per ingrandirla